Il Club per l’UNESCO di Ivrea organizza, in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente del 5 giugno 2020, un’iniziativa che si realizzerà a partire dal 7 giugno attraverso una piattaforma ospitata sul nuovo sito web del Club che accoglierà proposte, progetti, idee che riguardano i cambiamenti ambientali ed il nuovo rapporto che siamo chiamati a stabilire con il mondo che ci circonda dopo il Coronavirus.

Il progetto si intitola “Ri-pensiamo l’ambiente” e sarà organizzato in modo da ospitare, accanto alle varie attività svolte dal Club per l’UNESCO di Ivrea, 5 progetti che si svilupperanno nei mesi successivi.

I progetti che aderiscono all’iniziativa:

  • “Valchiusella nell’Eporediese: memoria e futuro nell’integrazione sostenibile tra attività agro-silvo-pastorali e fruizione turistica.”
    Club Amici Valchiusella; Condotta Slow Food Valchiusella
  • Geodiversità e valorizzazione del patrimonio geologico e naturalistico eporediese: l’esempio del Geodidalab nel campo della didattica e della divulgazione.
    Associazione Culturale PANGEA e GeoDidaLab – Università di Torino
  • “Parole e comportamenti: come agire sui cambiamenti climatici?”
    Sezione valorizzazione della ricerca e Public Engagement (Agorà Scienza) e il Green Office di Ateneo (UniToGO) dell’Università di Torino
  • titolo
    PHI GROUP Srl engineering & consulting
  • TRIGO agricoltura
    Fabrizio Bertoldo

Inoltre ci si avvarrà delle opere dell’artista di arti visive Stefania Ricci.

Trattandosi di un progetto in progress il club per l’UNESCO di Ivrea si rende disponibile ad accogliere ulteriori contributi da parte di singoli o associazioni che si occupino del tema, anche non necessariamente sotto il profilo scientifico.

Scarica il comunicato